Carrello (0)

Come organizzare uno stoccaggio di cibo prepper e prepararsi per le emergenze

Cibo Prepper Blog

Secoli fa, le dispense alimentari, erano uno spazio essenziale in ogni famiglia. Le gite settimanali al mercato erano impraticabili o impossibili, e le famiglie si affidavano alle loro dispense per superare i mesi invernali magri.

 

Oggi, la maggior parte delle persone vive a breve distanza dal negozio di alimentari, quindi organizzare una dispensa per il cibo prepper a casa potrebbe sembrare inutile. Tuttavia, ci sono diverse ragioni per cui organizzare una dispensa per la conservazione a lungo termine del cibo è un'idea intelligente.

by Admin  -  Aggionato il 20 gennaio 2020

 

I  3 vantaggi principali di una dispensa per il cibo prepper in casa

 

Preparazione alle emergenze


Uno dei maggiori vantaggi di una dispensa per il cibo a casa è che consente di prepararsi per le emergenze a breve e lungo termine. Ci sono molti scenari che potrebbero rendere difficile o impossibile andare al negozio di alimentari, valanghe, siccità, calore estremo, inondazioni e altri possibili situazioni di emergenza per illustrare il punto; questi includono tutto, da un attacco biologico a una grande tempesta di neve a una pandemia.

 

È importante rendersi conto che la carenza di cibo può verificarsi ovunque, in qualsiasi momento, anche se la vostra zona non sta vivendo un'emergenza. La maggior parte dei negozi di alimentari ha a disposizione solo cibo sufficiente a soddisfare le esigenze della propria comunità per tre giorni, a volte anche meno. Se succede qualcosa che interrompe la catena di approvvigionamento alimentare, significa che il vostro mercato locale potrebbe esaurirsi molto rapidamente.

 

Risparmiare soldi


Una dispensa per il cibo a casa è anche un ottimo modo per risparmiare denaro al negozio di alimentari. Una grande dispensa vi dà lo spazio necessario per acquistare all'ingrosso, approfittare delle vendite settimanali, e può il vostro cibo dal giardino. Una dispensa ben fornita significa anche che non dovete correre al negozio di alimentari ogni pochi giorni, il che consente di risparmiare sulla benzina. Con meno viaggi al negozio, è anche meno probabile che si sia tentati da acquisti d'impulso e da altri acquisti non pianificati. Risparmierete anche una notevole quantità di tempo facendo meno acquisti.

 

Sicurezza alimentare

 

Una dispensa domestica garantisce a voi e alla vostra famiglia la sicurezza alimentare. Ciò è particolarmente importante se si perde il lavoro, si perde il coniuge che lavora, ci si ammala, si ha un reddito variabile o si lavora solo stagionalmente. Avere cibo in abbondanza significa non doversi preoccupare di nutrire la propria famiglia; questo può alleviare molto stress in tempi incerti.

 

Come organizzare una dispensa per il cibo prepper a casa?

 

L'allestimento di una dispensa per il cibo in casa non deve essere per forza un progetto importante. Spesso è meglio iniziare in piccolo e costruire lentamente la dispensa nel tempo. 

 

1. Considera i tuoi obiettivi
Prima di tutto, pensate attentamente al motivo per cui volete una dispensa domestica. I vostri obiettivi influenzeranno direttamente la quantità di spazio di cui avete bisogno. Ad esempio, il vostro obiettivo è semplicemente quello di avere una scorta di cibo per tre giorni per tutti i membri della vostra famiglia, come raccomanda Ready.gov, o volete abbastanza cibo da poterlo conservare per farvi superare un'emergenza più lunga? Volete che la vostra dispensa serva da mini-market per poter fare scorta di prodotti sfusi o in vendita, o volete spazio extra per i prodotti in scatola e i prodotti del mercato contadino?

 

Questi sono solo alcuni obiettivi comuni per una dispensa alimentare, e il vostro potrebbe essere una combinazione di tutti. È importante pensare a ciò per cui volete utilizzare la vostra dispensa in modo da lasciare spazio sufficiente per soddisfare le vostre esigenze.

 

2. Pensate alla posizione
Il posto migliore per la conservazione a lungo termine degli alimenti è spesso contro un muro esterno nel seminterrato, perché qui fa più fresco. Tuttavia, se la vostra casa non ha uno scantinato, qualsiasi angolo fresco e buio o armadio funzionerà bene. Se vivete in una piccola casa o in un appartamento, dedicare un intero armadio alla conservazione a lungo termine degli alimenti potrebbe non essere un'opzione. Cercate invece altri spazi inutilizzati in cui conservare il cibo. Sotto il letto e in cima all'armadio ci sono buoni punti di partenza.

 

3. Costruire o acquistare scaffali
Se ne avete bisogno, iniziate a fare la spesa per trovare robusti ripiani in filo metallico o in legno da utilizzare nella vostra dispensa. Gli scaffali sono spesso in vendita ad agosto durante gli eventi scolastici e a gennaio. Se avete le competenze e gli strumenti necessari, risparmiate costruendo le vostre scaffalature. 

 

4. Iniziare a fare acquisti
Può essere proibitivamente costoso fare acquisti per due settimane in più di cibo tutto in una volta, ecco perché spesso è meglio andare lentamente:

Prendere qualche lattina di cibo in più ogni volta che si va al negozio.
Approfittate dei giorni con doppio coupon.
Fate scorta nei negozi di alimentari a prezzi scontati.
Acquistate un extra dei vostri cibi preferiti quando sono in vendita.

Comprate cibo a lunga scadenza

 

Cosa conservare nella vostra dispensa?
Quando si tratta di rifornire la dispensa, comprate e conservate solo gli alimenti che già mangiate regolarmente. C'è una buona ragione per questo: Se dovete fare affidamento sulla vostra dispensa durante un'emergenza, voi e la vostra famiglia subirete livelli di stress più elevati. Se siete costretti a mangiare cibi che non vi piacciono o che non mangiate normalmente, la situazione sarà molto più difficile da sopportare.

 

Un altro vantaggio di fare scorta di cibi familiari è che rende ancora più facile la rotazione del vostro inventario. La rotazione regolare assicura che non sprechiate il cibo lasciandolo scadere o andare a male. Se usate la vostra dispensa per conservare gli articoli in vendita, non ha senso comprare un mucchio di cibo che non avete mai provato prima. Se non vi piace o la qualità è scadente, allora avete sprecato i vostri soldi. Allora, cosa dovreste conservare nella vostra dispensa? Ecco una lista di alimenti che funzionano bene nella conservazione a lungo termine:

  • Riso
  • Fagioli secchi, lenticchie o piselliBarrette proteiche, barrette di granola o di frutta
  • Minestre in scatola, frutta e verdura
  • Burro di arachidi e gelatina
  • Caffè, tè e cioccolata calda
  • Miscele di bevande in polvere
  • Noci e frutta secca
  • Pane in scatola
  • Pasta
  • FarinaProdotti essenziali per la cottura (come bicarbonato di sodio, sale e lievito)
  • Zucchero
  • Verdure in salamoia
  • Latte essiccato
  • Miscela di sentieri
  • Salsa di meleCibo di conforto (come biscotti, barrette di cioccolato e cioccolata)
  • Latte evaporato o condensato
  • Oli (olio d'oliva, olio vegetale, olio di cocco)
  • Crackers
  • Avena
  • Miscela per frittelleCereali (compresi i cereali caldi come la crema di grano)
  • Brodo di pollo, manzo e verdure a cubettiCondimenti liquidi (tra cui salsa di soia, aceto e Sriracha)
  • Dolcificanti liquidi (compreso miele, sciroppo d'acero, sciroppo di cioccolato o sciroppo d'agave)
  • Spezie (come sale, fiocchi di cipolla, cannella e zenzero)Alimenti confezionati (compresi maccheroni e formaggio e patate istantanee)
  • Carni e pesce in scatola (compresi tonno, sardine, ostriche, pollo, tacchino, maiale, salsiccia o carne in scatola)
  • Alimenti speciali per bambini (per bambini molto piccoli).

 

Acquistare cibo prepper a volte significa acquistare alimenti trasformati, che possono essere a basso contenuto di vitamine essenziali e altre sostanze nutritive. Per questo motivo è meglio integrare gli alimenti prepper con cibi in scatola più sani (varietà di pesce) o anche frutta e verdura fresca.

 

L'acqua è un'altra considerazione importante, e la quantità di acqua che avete a disposizione dovrà essere in linea con gli obiettivi che avete già fissato per la vostra dispensa. Se state facendo scorta per un'emergenza, programmate di avere otto litri d'acqua a persona, al giorno, per almeno tre giorni. Otto litri d'acqua forniranno acqua a sufficienza per tutti per rimanere idratati, oltre a fornire acqua per cucinare, sciacquare i gabinetti e fare un po' di lavaggio.

 

La vostra dispensa può servire a molti scopi. Può essere semplicemente uno spazio per conservare il cibo extra che acquistate in vendita, oppure può essere una zattera di salvataggio per voi e la vostra famiglia in caso di emergenza.

 

Avete una dispensa di cibo prepper in casa? Quali sono i cibi che trovate più adatti per voi e la vostra famiglia in caso di emergenza?

 

Avete trovato utile questo articolo? Condividilo.